Lampedusa - Cosa visitare - Le spiagge

Lampedusa - Cosa visitare - Le spiagge

LAMPEDUSA

Il nome Lampedusa, anticamente "Lipadùsa", deriverebbe dal greco, e probabilmente fu scelto per il singolare fenomeno dei lampi scaturiti dai frequenti temporali che illuminavano l'isola, rendendola visibile anche da lontano, ai naviganti del mare Mediterraneo. E’ una delle destinazioni più frequentate dagli appassionati di pesca subacquea di sole e di natura, ed è l'ultima traccia di terreno italiano prima della costa africana. Al confine con due mondi, Lampedusa contiene dentro di sé le caratteristiche ambientali di due continenti: è distante, infatti, solo 70 miglia dalla Tunisia e 109 miglia dalla Sicilia. La costa settentrionale e occidentale dell'isola è piuttosto alta e inaccessibile, mentre le sue coste orientali e sudorientali vantano magnifiche spiagge sabbiose. Dalla più piccola e più nascosta alla più grande e frequentata, le spiagge di Lampedusa sono numerose e accoglienti, l'ideale per ogni viaggio.

COSA VISITARE A LAMPEDUSA

Visita l’Isola dei Conigli, una delle spiagge più belle in tutta la zona mediterranea; è una zona protetta, data la sua popolazione di tartarughe marine che depongono qui le loro uova. Questo luogo, un capolavoro della natura è assolutamente accattivante e può essere raggiunto anche da non nuotatori - è solo 100 metri dalla costa di Lampedusa, su un tratto d'acqua di poco più di 3 metri di profondità. Se percorrerai l’isola fino all'altro lato ammirerai il suo arco naturale sommerso, colonizzato da madrepore di color arancio, spugne colorate, gamberi rossi, e tanta altra varietà di fauna marina, che renderanno la tua vacanza davvero indimenticabile. Durante le notti più calde dell'estate, si svolgono delle manifestazioni a cui ti consigliamo di partecipare tra cui falò, spaghettate, barbecue, e spettacoli musicali. Degusta il cous cous di pesce, un mix di sapori africani e siciliani; nella versione di Lampedusa i locali aggiungono gamberi, aragoste e frutti di mare, accompagnandolo con deliziosi vini bianchi freddi. Infine se sei un appassionato di passeggiate, puoi percorrere i sentieri che arrivano fino alle prime tre vette dell'isola: Monte Rosso, caratterizzato da un cratere coltivato, Monte Nero e Monte Vulcano.

LE SPIAGGE DI LAMPEDUSA

Ti consigliamo innanzitutto, le splendide cale di Cala Pisana e Cala Uccello che si aprono sul mare limpido di colore smeraldo, e Cala Spugna e Maluk che si trovano sull'estremità est dell'isola. Cala Greca, invece, è piuttosto minuscola e coperta di sabbia più bianca del bianco. Uno dei segreti di questa isola è Cala Galera, accessibile passando attraverso i caratteristici scogli bassi; e ancora la spiaggia e la Grotta sul cosiddetto Mar Morto, dove l'acqua è tranquillissima, notevoli sono anche la spettacolare Cala Francese e la famosa spiaggia di Guitgia, che ha gli alberghi più vicini ed è accessibile con i mezzi pubblici. Da qui si può raggiungere Cala Croce e la spiaggia di Cala Madonna, insieme a Porto N'Toni, spiaggia molto pittoresca, dalla bellezza suggestiva: incastonata lungo la costa meridionale, ha un minuscolo arenile di circa 10 metri e una sabbia bianca finissima. Il mare è eccezionale e i suoi colori cangianti, che si mescolano tra il blu cobalto e il turchese, offrono un panorama ed una vista estremamente affascinanti, ideale per famiglie con bambini. Sul lato meridionale dell'isola si trovano anche Cala Pulcino e innumerevoli grotte vicine. La limpidezza del mare e il fondale marino brillante, abbondante di flora e fauna, emozionano i subacquei che possono scegliere tra una vasta gamma di punti di immersione sia di giorno che di notte. Un'immersione piuttosto facile è quella alla ricerca della statua subacquea della Madonna del Mare, profonda circa 14 metri e circondata da tane di polipi e saraghi. Una gita in barca di 3 o 4 ore a Lampedusa è il modo migliore per apprezzare la bellezza delle sue spiagge, delle calette e dei piccoli porti.

Investoren